domenica 12 luglio 2009

Serengeti: Il giardino di Eden dell'Africa


Il Serengeti è una terra selvaggia. Situato fra la Tanzania e il Kenya, è un’immensa distesa erbosa che include una zona di circa 30.000 chilometri quadrati. Qui la terra è coperta da uno strato di ricco suolo vulcanico, che crea le condizioni ideali per il lussureggiante tappeto erboso che ricopre il suolo. Ci sono zone boschive di acacia e savane di biancospini che forniscono il fogliame necessario alle famiglie di elefanti. Branchi di giraffe si spostano nella savana con incedere lento ed elegante.
In certe zone affioramenti di granito, resi lisci dal vento e dalla pioggia, svettano sulle pianure e costituiscono un punto di osservazione ottimale per leoni e leopardi. Fiumi impetuosi che serpeggiano nella regione brulicano di ippopotami e coccodrilli. Sulle pianure sconfinate si vedono pascolare branchi di gnu, alcelafi, damalischi e molti altri tipi di antilopi. Zebre assetate si radunano presso una pozza d’acqua, circondandola come se fossero grani bianchi e neri di una collana. Gazzelle e impala si muovono a grandi balzi con agilità. Grosse mandrie di bufali cafri con le massicce corna ricurve e il corpo robusto brucano lentamente, strappando ciuffi d’erba con l’ampia bocca.
Nel Serengeti ci sono molti branchi di leoni. Nelle ore calde del giorno poltriscono all’ombra di alberi e arbusti, aspettando il fresco della sera per andare a caccia. I leopardi sono quasi invisibili quando se ne stanno elegantemente sdraiati sui rami superiori degli alberi, mimetizzati dalla luce che penetra a sprazzi sotto il fogliame. Le vaste distese erbose sono il luogo ideale per gli scatti fulminei del ghepardo. Mentre attraversa di corsa le pianure a caccia di prede, la sua sagoma snella diventa vaga e indistinta.
In effetti l’ecosistema del Serengeti è un meraviglioso paradiso della fauna da osservare. Tuttavia una delle più grandi meraviglie del mondo animale sono gli enormi branchi di gnu.


Nessun commento:

Posta un commento

Post più popolari